Tag

, , , , , , , , , , ,

In quella chiesetta di Capri
ti vidi assorta, bella e lieve
come il numero d’anni tuoi.

Il silenzio ci avvolgeva e sentivo
soltanto il tuo canto di giovinezza,
d’una sirena dai bluverdi capelli.

Non c’eran segni tra quei marmi
e quegli stucchi, ma solo spesse funi
a legarmi come straniero Ulisse

in un mare complesso e su un vascello
(ormai) alla deriva degli anni
che per me da te s’allontanano.

Al cospetto del santissimo
rinunciai alla speranza d’ogni gesto,
al significato d’ogni parola,

al conforto d’ogni filosofia che un verme
non aiuta come un uomo inerme
alla fine dei ruoli e della morale.

E vorrei ancora mirarti,
mentre col naso all’insù guardi
l’arte che si riflette sul tuo volto.

 

Lorenzo Cusimano, Menzogne, Ivrea (Italy), 2017.

 

Vai a Menzogne – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home