Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Allungar le distanze
da quel versante irrequieto che logora
da giorni la pancia e interrompe il cuore.
Una frontiera mai più valicata
e piegata come un tendaggio lercio
e ripostato fino ad altri giorni.

Muovono i carri e le genti, portando
seco tessuti e drappi
d’altri lidi, e d’altre lingue e si prestano
privi di gloria gli uomini affamati
dall’onore ché sia grande l’effimero
gesto d’una conquista:
vittoria pirresca di sì incoscienti
d’amanti che s’afferran nella lotta.

Ricompaiono gli strali letali
e spirano di nuovo
i venti d’una catastrofe nera,
generata dal cuore
amaro, del figlio ucciso, dal mostro
adulato, dal futuro esiliato.

 

Lorenzo Cusimano, Debolezze, Casteldaccia (Italy), 2014.

 

Vai a Debolezze – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home

 

Annunci