Tag

, , , , , , , , , , , , , ,

Andata via sei senza salutare
e per questo so che tu m’hai pensato;
ma per timida natura e cercare

non sei rimasta o per il dubbio noto,
che in tuo cuore in soli due giorni pieni
i tuo’ pensieri t’abbia avvelenato

d’amor con sorrisi, motti e veleni
d’un germe mentale ch’è l’esperienza,
che il vecchio, senza qualitate e freni,

usa sua come di forza e sapienza
pure comprendendo che del remoto
presto il sentimento di questa scienza

si stufa e nel conversar tutto vuoto
rimane, e più nulla poi vien in soccorso
se non lo scader nel vaneggiar noto.

In queste giornate piene in concorso
si produssero con strana maestria
alleati, che mai prima d’ora ho scorso

che non avevo riflettuto pria,
che col cuor tuo e col tuo strano osservare
al cuore ed al cielo mi disser pia.

 

Lorenzo Cusimano, Debolezze, Casteldaccia (Italy), 2014.

 

Vedi anche Terzine a Pia – IITerzine a Pia – IIITerzine a Pia – IV

Vai a Debolezze – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home