Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Allontaniamoci da questa Terra:
il pianeta nostro è già condannato!
spingi! spingi i turborotori al massimo,
l’etere ci permette di rischiare.

Accoglie lo spazio la nostra fuga.
La nube di Oorst sarà il nostro rifugio
prima del gran salto. Poi avanti ancora,
lontano dai Giganti che mutano

e decadono nelle orbite nostre.
Avanti! non alla fascia di Kniper,
non è sicura poi che siamo ancora
vicini a noi stessi. Ci lascerà

senza alcun fiato la cosmica nube,
il passato sarà dimenticato.
Guarda Lucifero, Mercurio e Marte,
essi sono stati spazzati via

dalla furia sublime dei Giganti,
che volevano governare il mondo
dimenticandosi del nostro Sole,
che da sempre noi tutti ha riscaldato

e che tutti ha svegliato ogni mattino.
Abbiamo dato per scontato il tempo
e abbiamo perduto il nostro davanti
alle televisioni sotto ai nostri

condizionatori. Ma dovevamo
prevedere che lasciando abbastanza
tempo alla nostra gran disattenzione
e alla debolezza, la gravità

dei Giganti avrebbe testé distrutto
la Terra, ignorando il timor del Sole.

 

Lorenzo Cusimano, Debolezze, Casteldaccia (Italy), 2014.

 

Vai a Debolezze – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home