Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

È rimasta una falce e martello
sui muri: il figlio dell’operaio
s’è iscritto a lettere; s’è laureato;
ha schifato il partito tradito,
vuoto, sconfitto ed abbandonato.
Poi per un ventennio vallettato
la tivvù sola è stata padrona.

 

Lorenzo Cusimano, Debolezze, Casteldaccia (Italy), 2014.

 

Vai a Debolezze – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home

 

Annunci