Tag

, , , , , , , , , ,

Voi che mai leggerete
i vostri distratti orecchi volgete,
ascoltate la mia venia
che stavolta non urla:
è sconfitta, più non s’alza.
Non serve l’ampiezza del romanzo
ed io non t’ho mai smesso di pensare
anche quando a goder delle mie labbra
eran altre giovani e sconosciute.
Non paga trovare le rime
in viola assonanza, che nell’amicizia
dopo il timore sembravano scomparse.
Non basta guardarti dietro gli angoli
e sospirare d’amore in una vana
speranza ed un reale divieto.
Non placa il mio dispiacere
e mute restano le tue parole
che sì son vere ed, ahimè, vane.

 

Lorenzo Cusimano, Carmina Dearum, Casteldaccia (Italy), 2007.

 

Vai a Carmina Dearum – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home

 

1118

 

Annunci