Tag

, , , , , , , , , , ,

Or che nella spera più nulla gira
risposta alle incognite trovar non so:
vorrei le gentil donne lodare,
ma mantengo meco il mio esitare
di questi versi volanti in pensiero
giunger non riescono a chi, tali,
composti furono.
Strade non contorte, ma assenti
per mete nascoste, cui sentire
odor diradante e sparso
che direzion non tende a rivelare.

Più triste si pone il meriggio
del vagar solitario tra le piazze
dei teatri vecchi dalle luci nuove
in cui l’unica virtù resta fumare.

 

Lorenzo Cusimano, Carmina Dearum, Casteldaccia (Italy), 2007.

 

Vai a Carmina Dearum – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home

 

IMG-20140402-WA0015