Tag

, , , , , , , , , , , , , ,

Funerale, come un funerale!

Non c’è più luce
come se il coraggio
si fosse spento.
Ieri gridavo, oggi
lamento questa noia,
domani sarò morto.

I sogni sono opachi
e son la rovina,
perché confondono
e non si avverano:
spariscono.
E le onoranze vanno avanti,
con i fiori e i nastri viola,
ma nessuno piange!

Funerale, come un funerale!

Nella bara trasportano
la mia vita e le mie
speranze, che sotterra
vedranno pace e dannazione!
È la noia il mio cancro,
il mio corpo è vuoto
e i miei nervi abbandonati
distruggono le sinapsi

della mia, ormai,
agognata ragione.

Funerale, come un funerale!

Cosicché la mia ragione
è morta;
gente, fiori e sentimenti
voglio alla cerimonia funebre
della mia ragione.
L’ultimo saluto è lecito
e poi il pianto
laverà l’onta del dolore.

 

by Lorenzo Cusimano, from Etica, Casteldaccia (Italy), 2004.

 

Vai a Etica – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home