Tag

, , , , , , ,

A te, Satana, m’inginocchio, chinando il capo
e chiudendo gli occhi:
mi avvalgo delle mie facoltà
e concedo tutte le mie lodi
al tuo operato falso, che nei luoghi
e nelle strade che percorro
è palesemente presente.
All’ombra del sole ti guardo negli occhi,
oh Satana, negli occhi
di insane creature portatrici
sul viso il rumore fatale della tua espressione,
che mi lega e mi manda
tra nubi nere e fantasie vere,
volteggiando senza scopo
e solo con il tempo e lo sguardo impresso
nei miei filamenti nervosi
di quelle tue creature cattive
e dannatamente belle.
Oh vastissimo Satana, sei ovunque,
se mi giro e se cammino,
se parlo o se ascolto, sei in me
e intorno, sei nei miei piaceri
e sei lei.
Solo col buon viso di ogni tua azione
e dietro l’odore atroce, sta tutto ciò
che agli occhi è normale e schifosamente
corretto; sta in te, tutto è te,
sotto altri nomi, sotto altre menti e idee.
Nessuno risparmi, anche lei, che di unico
muovere, mi condiziona e mi avvicina a te.

 

Lorenzo Cusimano, Etica, Casteldaccia (Italy), 2004.

 

Vai a Etica – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home

Annunci