Tag

, , , , , , ,

Luna morta o Marte,
come è vago e amaro
il sapore di questa
quasi fresca notte.

Son ancora qui
le mie piccole bestie,
ma tanto mi duole
il capo e il cuore.

Non è facile svegliarsi,
tanto meno smettere
di mangiarsi le unghie
e pensare e guardare
che son giovani

e assai assai vaghe.

 

Lorenzo Cusimano, A quel cielo che non si vede più, Casteldaccia (Italy), 2002-2003.

 

Vai a A quel cielo che non si vede più – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home

Annunci